JPMorgan ammette che la crescita di Bitcoin rappresenta un rischio per l’oro come investimento


La Bitcoin ha fortemente superato l’oro negli ultimi mesi.

Da quando, l’estate scorsa, il metallo prezioso leader ha raggiunto un nuovo massimo di tutti i tempi al di sopra dei 2.050 dollari, ha dovuto affrontare una correzione del 10%, per poi consolidarsi nella regione dei 1.800 dollari.

La BTC, invece, è raddoppiata dall’estate, spingendo a nuovi massimi storici a 19.900 dollari.

Secondo JPMorgan, è probabile che la Bitcoin continui a guadagnare terreno, il che potrebbe in realtà rappresentare un’argomentazione a favore dell’oro. L’idea è che BTC potrebbe vedere afflussi di capitale mentre gli investitori scambiano il metallo prezioso con la principale moneta criptata.

JPMorgan parla di Bitcoin contro oro

Secondo un rapporto di Bloomberg, gli analisti di JPMorgan affermano che c’è stato un aumento di capitale che è confluito in Bitcoin mentre il capitale fluisce dall’oro.

Il Grayscale Bitcoin Trust, ad esempio, sta ricevendo afflussi settimanali di decine di milioni di dollari, mentre gli hedge fund stanno vendendo le loro posizioni in oro a fianco delle banche centrali.

Gli analisti della banca si aspettano che questa tendenza continui, poiché finora l’adozione istituzionale della crittovaluta è stata limitata a causa della mancanza di chiarezza normativa, di infrastrutture e di potere del marchio:

„L’adozione del bitcoin da parte degli investitori istituzionali è solo iniziata, mentre per l’oro la sua adozione da parte degli investitori istituzionali è molto avanzata“, hanno scritto gli strateghi di JPMorgan.

Esaminando i numeri, JPMorgan ha scritto che circa lo 0,18% di tutte le attività di family office sono attualmente allocate a Bitcoin o a investimenti correlati. D’altra parte, il 3,3 per cento del patrimonio del family office è attualmente allocato ai fondi in oro.

Se questi investitori istituzionali cominciano a vedere il Bitcoin come il deposito di valore superiore, l’oro potrebbe perdere miliardi di dollari di investimenti, mentre BTC guadagna lo stesso importo.

BTC è un’alternativa all’oro: Wall Street

Il rapporto di JPMorgan arriva come un numero crescente di investitori istituzionali hanno riconosciuto che Bitcoin è una valida alternativa all’oro.

Ray Dalio, il co-CIO di uno dei più grandi fondi di investimento al mondo, Bridgewater Associates, ha detto recentemente su Reddit:

„Quindi potrebbe servire come diversificatore per l’oro e altri beni patrimoniali di questo tipo. La cosa principale è avere alcuni di questi tipi di attività (con un’offerta limitata, che sono mobili, e che sono depositi di ricchezza), compresi i titoli, nel proprio portafoglio e diversificare tra loro. Non ci sono abbastanza persone che lo fanno“.

Altri si sono spinti fino a dire che il Bitcoin è decisamente meglio dell’oro come copertura contro l’inflazione e altre tendenze macroeconomiche.

Paul Tudor Jones, in una famosa lettera degli investitori di maggio, ha scritto che pensa che il Bitcoin sarà il „cavallo più veloce in corsa“ in questi tempi macroeconomici senza precedenti. Tudor Jones ha fatto riferimento alla capacità di Bitcoin di immagazzinare ricchezza nel tempo grazie alla sua dimezzamento e all’offerta fissa, che impedisce che il valore immagazzinato nel bene venga gonfiato.